Interventi

Aprile 2017

Il Consiglio dei ministri ha approvato il Def e la manovra di aggiustamento dei conti pubblici. Tra i provvedimenti figura il potenziamento dello Split Payment, misura proposta già nel 2014 dal Nens e ripresa solo in parte dal governo Renzi. Questo ulteriore passo in avanti è positivo, ma ancora insufficiente. Molto di più e di più utile si può fare, come si spiega in questo articolo. 

Marzo 2017

La situazione dell’economia italiana non appare brillante. Negli ultimi mesi lo spread è cresciuto di circa 80 punti base; la crescita rimane stentata, e la performance dell’Italia continua ad occupare l’ultimo posto tra i principali Paesi europei; la Commissione europea ci chiede una manovra correttiva di 3,4 miliardi di euro; a fine anno, o forse anche prima, verrà meno il Qe della Bce, e quindi i tassi di interesse saliranno con effetti preoccupanti sui nostri conti; con la manovra del prossimo anno dovremo inoltre compensare le clausole di salvaguardia di poco meno di 20 miliardi di euro.

Marzo 2017

Tre proposte operative che nel medio termine potrebbero rimettere a posto la finanza pubblica e rendere possibile uno strutturale abbattimento delle imposte per i contribuenti onesti.

Marzo 2017

Lunghissima e dettagliata analisi, capitolo per capitolo, della politica seguita dall'ex presidente del Consiglio, scritta e firmata da quattro economisti che da anni animano i dibattiti e gli studi del Nens come Salvatore Biasco, Vincenzo Visco, Pierluigi Ciocca e Ruggero Paladini. Risultato: "Alla luce delle considerazioni precedenti, è difficile sostenere che quella del Governo Renzi sia stata un’esperienza positiva".

Febbraio 2017

Lo studio mostra come uno sviluppo della proposta di riforma dell'Iva già presentata da Nens permetterebbe agevolmente di recuperare gli equilibri di bilancio sollecitati dall'Ue.

Febbraio 2017

Lo studio illustra come una migliore applicazione del meccanismo di "split payment" permettere di incrementare energicamente il recupero di evasione e realizzare un gettito aggiuntivo utile anche per le richieste Ue.

Dicembre 2016

Alla recente drammatica crisi del sistema finanziario sta inesorabilmente facendo seguito una crisi delle economie reali che si annuncia lunga e profonda. Tutte le economie avanzate stanno entrando o sono gia’ entrate in recessione e il problema principale della politica economica e’ oggi come affrontare questa crisi. Gli strumenti di politica monetaria appaiono ormai inadeguati, se non addirittura impotenti: in un clima di pesante sfiducia le sforbiciate ai tassi d’interesse stentano a tradursi in maggiore disponibilita’ di credito e la liquidita’ resta pertanto complessivamente scarsa

Ottobre 2016

Esposizione puntuale e argomentata degli aspetti della riforma costituzionale che, anche nel combinato disposto con la nuova legge elettorale, ne suggeriscono la bocciatura.

Ottobre 2016

Un esame della questione "Equitalia" sulla base di documentazioni e valutazioni degli organismi sovranazionali

Maggio 2016

L'idea del governo di aumentare il bonus bebè costa all'erario e non risolve i problemi. Meglio sarebbe un complessivo riordino delle misure di sostegno al reddito delle famiglie come quello contenuto nella Riforma Irpef proposta da Nens su questo sito.

Marzo 2016

Nens ricorda l'economista scomparso e la sua lunga collaborazione al centro studi

Marzo 2016

Un’analisi della grave situazione in cui versa il sistema del contenzioso fiscale e un’indicazione dei possibili rimedi

Ottobre 2015

La riproposizione di una nota dell'anno scorso intitolata "Sgravi fiscali ieri, oggi, domani": i governi del centrosinistra fecero molto di più di quanto si fa oggi, anche se nessuno se ne ricorda più.

Settembre 2015

Un analitico intervento per illustrare la farraginosità, la complessità e la scarsa chiarezza dell'intervento normativo del governo.

Luglio 2015

L'esame delle manovre di salvataggio e dei loro effetti finanziari ed economici effettuati dalla Grecia e dagli altri Paesi in difficoltà (Italia, Spagna,Portogallo, Irlanda)

Pagine